Sognare…

Sognare…

E sognare
Come sognano i sognatori..

E pescare nel mare del tempo
Immagini, ricordi e
radiosi sorrisi illuminati
dalla luce del sole…

volteggiare sprezzanti,
sulla fune della vita
come funamboli,
cantando 
“WALK ON THE WILD SIDE”…

E continuare a
Sognare, come si sogna
Sotto le stelle, dove
accanto al lampione
c’è sempre un ubriaco
che interrottamente
canta e grida disperatamente
il suo “Ti amo” alle stelle…

Autore
Cosimo Pricci
(Willy Parsifal)
10/05/2014

32481793_10214659513435052_7977683834269335552_n

 
 
 
Annunci
Pubblicato in Poesia | Lascia un commento

Vuoto D’Aria

Vuoto d’aria

Ho bisogno di ariaaaaaaaaaaaaaaa
disse il pazzo che moriva
di asfisia sotto un cielo tinto
cobalto…

il solito pagliaccio
si buttava l’acqua
sul viso per ritrovare
il sorriso…

un uomo urlava:
non basta la tramontana
non basta morire e tornare
a vivere come la fenice..

in questo tempo pumbleo
con gli occhi al sapone..
il poeta si getta dal balcone
ma a piano terra fa solo
un grosso ruzzolone,
che lo stende dritto dritto
sotto un lampione
a gridare i suoi sogni alla luna!
Cosimo Pricci
(Willy Parsifal)

15 Maggio 2014

 

vuo

Pubblicato in Poesia | Lascia un commento

Ilva e patrimonio unesco: il fiume sacro Tara, benedetto dai monaci tibetani

Pubblicato in Poesia | Lascia un commento

Apertura straordinaria del Ponte Girevole per San Cataldo

Pubblicato in Poesia | Lascia un commento

Non Ricordo Più

Non ricordo più

I sogni si spezzano all’alba

E non ricordo più

Le faccende da fare…

 

Ricordo il bambino

Che ero, quando giocavo

Davanti casa mia…

 

Non ricordo più

il nome degli amici

quelli delle belle serate,

quelli dei momenti

un po’ giù, persi

in un momento

tra il pranzo e la cena…

 

Non ricordo

Il mio ultimo

Giorno di lavoro,

ma ricordo il primo

era Marzo…

 

la mente ha paura,

il cuore è triste,

gli occhi vagano

nei ricordi…

 

chi sei tu mia dolce signora???

Che accarezzi le mie mani

E baci il mio volto…

Chi sei tu??

Con gli occhi di una donna

Che era mia vent’anni fa…

 

Ricordo da bimbo il natale

Che bella festa che era,

ricordo quando servivo messa

(come servo del servo di Dio)…

Ma non ricordo cosa ho mangiato

a pranzo, non ricordo la strada di casa…

 

Non ricordo chi è quell’uomo

Allo specchio con una cicatrice

Al volto di quando ero ragazzo…

 

Non ricordo il sorriso e il pianto

Di tutti i miei anni,

ma sono vivo,

quindi vivo di ogni momento,

di ogni tempo che sia presente

o passato remoto…

 

Io non ricordo…

 

Autore

Cosimo Pricci

(Willy Parsifal)

03/05/2018

 

io non ricordo

 

 

 

Pubblicato in Poesia | Lascia un commento

Ossessione

Ossessione

Non è amore

Vivere di ricordi

Di un amore finito…

 

Seguire l’immagine

Di un ricordo lontano,

lei una dea, lui un dio

nel ricordo di una giornata

particolare…

 

lei ti ha lasciato da mesi,

lui se n’è andato da anni,

non è più amore

 è ossessione.

 

il ricordo di come

se ne andata/o

non deve forzare il cuore

e cancellare vecchie emozioni,

ma non deve neanche raccontare

false speranze al cervello…

 

Non è amore

Il cercarla/o,

passeggiando

su quelle strade

che ti hanno visto

felice, ed ora triste o rammaricato/a.

 

Ossessione che offuschi

Le menti,

Ossessione che porti

Pensieri sgomenti,

Ossessione che porti

All’annientamento

Della ragione, fermati

Un solo istante, e

Dai respiro a quella povera

 Anima in pena.

 

 

     Autore

 Cosimo Pricci

(Willy Parsifal)

 22/04/2018

sei mio

foto di Iolanda Pompilio

 

Pubblicato in Poesia | Lascia un commento

Per Passione

Per Passione

Passione nel cadere delle ore

Nella città martoriata

L’uomo si veste da penitente

Per confessare l’anima

Cristiana…

Il minerale, il petrolio,

il gas, l’inquinamento..

l’uomo

deve confessare….

Il peccato sta nel rendersi

Partecipi della stupidità umana….

La tradizione non è male

Il folklore non è sbagliato

Il pagare per poter raccontare

La tradizione non è male

(sempre in certi termini)

fare debiti per spenderli è peccato

non è passione…

Lo sbaglio, il male

Se c’è, è  nel credere

 statue divinità

e adorarle più

di ogni altra cosa…

ora si parlerà

se è giusto o sbagliato

se è cattivo gusto

o buono…

se è l’ignoranza

che parla o la fede…

tutto si può dire

e raccontare,

ma non calpestiamo

la Fede

la Voglia, la Forza,

la ragione, l’Ideale

altrui…

Autore

Cosimo Pricci

(Willy Parsifal)

16/04/2014

per pass

la foto non c’entra con la poesia…nella foto sono io.

 

Pubblicato in Poesia | Lascia un commento