Carta d’Identità (testa capovolta)

foco

 

Carta d’Identità (testa capovolta)

Il Sangue alla testa

e la testa capovolta…

grida dalla carta d’identità

la mia foto imbronciata

voglio un lavorooooooooooooooooooooooooooo

voglio scrivere poeta

e non inoccupato…

sono straniero

nella mia terra Italiana,

e dovrei avere la testa come gli altri???

no la mia testa è capovolta

come girano certi giorni,

come girano certi momenti…

insomma come girano…

essere un randagio, un nota distorta

troppe volte non solo per scelta…

e la rabbia che grida Vivereeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee

voglio vivere su quella carta d’identità

si racconti non solo il nome, e l’indirizzo di un  uomo,

troppe volte l’esistenza si riduce in scartoffie e certificati..

voglio la residenza cosmopolita,

sono nato in un giorno,

dove? in un ospedale? in una terra

tra il mare e le stelle la Puglia mi guarda,

ma l’anima è Italiana….

carte d’identità da decifrare,

in uno scenario di uffici lugubri

e fetenti….

No non numero da scaricare sarò

non pensiero uguale ad altri,

non pecora bianca, nè lupo bianco….

saro uomo in una terra uguale a tante altre,

in mezzo a migliaia di gente diversa l’uno dall’altra.

  Autore

Cosimo Pricci

(Willy Parsifal)

16 Maggio 2013

Annunci

Informazioni su Willy Parsifal

Sono un Buffone che si diverte a giocare con le parole...cercherò, proverò a riportare tra queste pagine, le mie parole, i miei pensieri...
Questa voce è stata pubblicata in Poesia. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Carta d’Identità (testa capovolta)

  1. danielarubino ha detto:

    rimettiti in sesto!!!!!

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...