le cento maschere

una poesia scritta il 15 Gennaio 2003 alle ore 17:06 lo pseudonimo diverso, sta nel fatto che era un quaderno di poesie chiamato appunto le Cento maschere e quindi davo ad ogni poesia il mio nome con lo pseudonimo diverso…

Le cento maschere

Moglie di quanti
uomini sarai la notte?
Quando capirai
di amare me,
e non le cento maschere,
che mi cambiano volto
ogni sera,
ogni giorno
ma poi son sempre io;
che mi nascondo,
dietro un paio di baffi,
un paio di occhiali,
e un naso a palla
per far si che sia
più facile,
più bello,
più allegro,
quel momento magico
che ogni giorno viviamo,
quando io guardo te
e tu guardi me,
e ci scappa da ridere
nel dirci : “Amore
ti amo”!!!

Autore
Cosimo Pricci
(Jeck Broun)

 

01-01-2013 (16)

Annunci

Informazioni su Willy Parsifal

Sono un Buffone che si diverte a giocare con le parole...cercherò, proverò a riportare tra queste pagine, le mie parole, i miei pensieri...
Questa voce è stata pubblicata in Poesia. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...